L’escapologo Gianluca massini Rosati, nasce in Umbria , precisamente ad Orvieto nel 1981. Gianluca è figlio di un artigiano ed una commerciante, due categorie che oggi grazie ai suoi famosi 59 Segreti possono difendersi dalle pressanti ed incontrastate richieste del Fisco Italiano.  Il pane quotidiano di Gianluca Massini Rosati, fin dalla giovanissima età era una pagnotta di educazione e dedizione al lavoro per poter imboccare la strada giusta nella sua vita da adulto. L’escapologo Gianluca ci ha raccontato addirittura che sin dalle elementari, amava fare affari creando cerbottane da vendere ai propri compagni di classe.

La vita dell’escapologo non è sempre stata rose fiori e notorietà, Gianluca ci racconta infatti di quando inventava lavori e lavoretti per riuscire ad acquistare il suo primo telefono cellulare, racconta di quando in estate era impegnato a smanettare con fili elettrici e cacciaviti, per avere i soldi da utilizzare per poter comprare il suo primo scooter e non far gravare l’intera somma solo sulle tasche dei genitori. Gianluca dunque è uno di quegli uomini che sono sempre stati in grado di fissare degli obiettivi e di raggiungerli, costi quel che costi.

Parla l’escapologo Gianluca che ci dice: Finito il liceo scientifico, avevo già capito che se avessi voluto realizzare qualcosa nella vita avrei dovuto lasciare la formazione accademica e mettermi a studiare altro… non volevo assolutamente fare la fine dei miei genitori, con tutto il rispetto per le grandi persone che sono e per i valori che mi hanno trasferito. Loro erano i primi ad andare al lavoro la mattina e gli ultimi a tornare a casa la sera: non esistevano vacanze, non esistevano ricorrenze, tutto era incentrato sul lavoro… e a volte per cosa poi: per ricevere insoluti e pagare imposte su introiti mai realmente incassati.

Anche se avevo già deciso di non andare all’università, a casa il concetto era chiaro: “se non continui la scuola, ti aspetta il lavoro” e fu così che per mia grande fortuna, a soli 19 anni incontrai il Network Marketing.

Fu la mia prima palestra di vita lontano dalle mura domestiche, iniziai a girare l’Italia, a conoscere imprenditori che avevano realizzato tanto, a confrontarmi quotidianamente con persone che avevano una visione della vita diversa da quella a cui ero abituato: “meglio l’1% da 100 collaboratori che il 100% dal tuo”.

Solo questo concetto, che tutt’oggi ancora ricordo, ha cambiato completamente il mio approccio al lavoro: “Dal collo in su, invece che dal collo in giù”, per citare il mio carissimo amico Lorenzo.

Finita l’esperienza nel NM, tornai nell’azienda di famiglia e ne cambiai completamente volto, poi iniziai a sviluppare nuovi progetti imprenditoriali, fino ad avere in pochi anni una decina di società in ambiti completamente diversi.

Il corso di Escapologia Fiscale è adatto a tutti?

Il corso Escapologia Fiscale è adatto a tutte le attività imprenditoriali e ad liberi professionisti, perchè si basa sul “Principio di Inerenza”, cioè il principio su cui si regge l’intero sistema fiscale italiano e oserei dire mondiale.
E’ ovvio che in funzione della tipologia di attività e di forma giuridica si possono utilizzare tutti o solo una parte dei #59 Segreti presenti nel corso, ma in linea generale tutte le aziende, seppur diverse, seppur in settori diversi, si basano sul medesimo sistema fiscale e possono trarre giovamento dall’acquisto del corso dell’escapologo.

Per correttezza, sottolineiamo che le categorie che ne traggono meno vantaggio, anche se la maggior parte dei segreti sono adatti anche a loro, sono sicuramente le ditte individuali in regime dei minimi o forfettario.